COMMENTI - Benvenuti sul sito della Pallamano Tavarnelle

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

COMMENTI

SERIE A2: Super rimonta per Pallamano Tavarnelle: nel finale mette ko Casalgrande (25-23, da 11-16)
COLLE VAL D’ELSA – Vittoria sofferta ma voluta dalla Pallamano Tavarnelle che batte gli emiliani del Casalgrande nonostante le mille difficoltà occorse negli ultimi giorni ai tavarnellini, con una buona parte della squadra in tribuna per infortuni vari a tifare come non mai per i biancoverdi.
Gara difficile e mai chiusa: nel primo tempo regnano equilibrio e tatticismi per entrambe le formazioni e infatti si conclude in perfetta parità (10-10).
Errori in fase di conclusione ma tutto sommato una buona difesa per Tavarnelle che cambia più volte l’impostazione e mette in difficoltà gli ospiti.
Nel secondo tempo i locali smarriscono la lucidità sotto porta e saltano le collaborazioni: Tavarnelle si ritrova sotto di 5 reti dopo appena dieci minuti (11-16).
Non sembra funzionare nulla, ma alcuni cambi, poi, saranno determinanti per l’andamento del match.
Piano piano i locali accorciano il punteggio, forti anche di buoni recuperi difensivi e delle grandi risposte in porta di Stefano Vucci.
Al 48′ il punteggio dice 18-19, Casalgrande risponde e piazza un parziale di due a zero. I ragazzi di coach Pelacchi non mollano, recuperano ancora e con un parziale di 4-1 con reti tutte di Morettin, (9 reti per lui) si portano in pareggio a tre minuti dalla fine.
Grande finale, con gestione impeccabile dei chiantigiani che con un contropiede perfetto siglano la rete del più uno ad un minuto dalla fine con l’ala Tramuto.
Casalgrande in attacco perde subito palla, ancora un possesso per Tavarnelle che a due secondi dalla fine, con un bellissimo pallonetto di Turillazzi, chiude il punteggio sul 25-23: fa festa il pubblico presente e i molti spettatori a casa che seguono la partita in diretta sul canale 196.
Bene in difesa Lastrucci che più volte ha intercettato e sporcato palloni, si sono visti miglioramenti nel carattere e la voglia di combattere in campo, cose che nell’ultima trasferta sarda purtroppo i ragazzi non hanno dimostrato.
“Siamo contenti per il risultato e soprattutto per averci creduto fino alla fine – commenta lo staff tecnico – Stavolta non era per niente facile. Siamo stati praticamente sempre sotto e negli ultimi due minuti in maniera perfetta abbiamo portato a casa il risultato. Una vittoria che ci dà morale e che ci voleva proprio in questa situazione di emergenza; dobbiamo dire che essere numericamente tanti in palestra ed agli allenamenti ci sta portando frutti”.
“Avere metà squadra in tribuna non è bello – continua lo staff – ma è altrettanto bello presentarsi in 16 e vedere che tutti credono nel nostro obiettivo. Siamo sicuri che arriverà anche il bel gioco, stiamo lavorando per questo e ancora troppi validi atleti sono fuori forma. Due punti importantissimi per la corsa salvezza in vista della sfida proibitiva tra quindici giorni contro Cingoli in trasferta. Adesso in questa settimana di pausa speriamo di recuperare qualche acciacco e di poter lavorare bene”.
Da Sport Chianti (Gazzettino del Chianti)

IL TABELLINO: TAVARNELLE-CASALGRANDE 25-23 (1T: 10-10)

TAVARNELLE: Calosi 1, Casella 2, Cavuoti, Lastrucci, Morettin 9, Pelacchi 1, Pierattoni 1, Silei, Singh 1, Tramuto 2, Turillazzi 5, Vanni, Varvarito 3, Vononi, Vucci Stefano, Vucci Simone. All.: Pelacchi M., Graziosi M.
CASALGRANDE: Aldini 1, Barbieri 1, Cocchi, Dimitric, Giubbini E. 6, Giubbini M. 2, Lamberti 4, Lenzotti, Oliva, Pranzo 2, Ricciardo, Scalabrini 2, Seghizzi 1, Toro 4, Pezzelli. All.: Scorziello D.
ARBITRI: Cambi, Della Rocca.




SERIE A2: Sardegna amara per la Pallamano Tavarnelle, Verdeazzurro Sassari vince 45-38
SASSARI – Trasferta sarda amara per la Pallamano Tavarnelle che esce sconfitta duramente dal Palasantoru di Sassari per 45-38.
Il risultato parla da sé, ritmi altissimi per tutta la gara e difese traballanti, soprattutto quella del Tavarnelle che subisce molto i contropiedi sardi e la loro velocità.
Gioco discreto in attacco per i biancoverdi dove le soluzioni alla difesa aggressiva dei sardi sono funzionate fino al 41° minuto.
Poi qualcosa non va, Tavarnelle forza in attacco e perde palle inutili con errori banali nel momento del recupero.
Sassari non perdona e va anche sopra nove reti spinta dai buoni giovani messi in campo con la giusta mentalità.
Tavarnelle non recupera ed esce sconfitta con un risultato che può sembrare esagerato ma che ha realmente espresso i valori in campo oggi delle due squadre.
“Purtroppo ancora tanti errori – commenta coach Pelacchi – soprattutto in difesa dove siamo stati praticamente assenti. Lo dimostra il risultato finale. Se subisci 45 reti vuol dire che siamo stati nulli in difesa, mentre segnando 38 reti difficilmente si perde e noi invece siamo usciti sconfitti e amareggiati. Sono deluso perché credo che avevamo preparato bene la gara, alcuni ragazzi si devono integrare in squadra e capire che in serie A2 nessuno regala niente”.
“Questa gara va analizzata bene – conclude il mister – e ripartire lavorando sodo in palestra perché già da sabato prossimo abbiamo una sfida importante contro Casalgrande, società che come noi punta alla salvezza”.
IL TABELLINO: 45-38  (1° T: 21-16)
VERDEAZZURRO SASSARI: Bianco 9, Casu, Cherosu, De Bernardinis 5, Delogu 6, Gomenyuk, Idili 8, Lampis 1, Moreno 14, Munda, Mura F., Sanna, Scanu 2, Venerdini, Mura M.
All.: Scanu – Cossu
PALLAMANO TAVARNELLE: Calosi 1, Casella 1, Ciani, Lastrucci, Morettin 8, Pelacchi 4, Pichardo 3, Pierattoni 5, Provvedi 1, Silei 2, Singh 1, Turillazzi 2, Vanni, Varvarito 10, Vucci Simone. All.: Pelacchi M.
ARBITRI: Limido-Donnini
Da SportChianti (Gazzettino del Chianti).

SERIE A2: SCONFITTA DI MISURA CONTRO 2AGOSTO BOLOGNA 28-27
In Serie A2,  il Tavarnelle torna con una sconfitta di misura sabato scorso dalla trasferta a Bologna contro la Pallamano 2 Agosto. I ragazzi di Mr. Pelacchi rimangono fuori partita per 20 minuti della prima frazione, completamente frastornati da una formazione giovane e veloce che penetra anche troppo facilmente nell’area difensiva chiantigiana. Verso la fine del primo tempo, i biancoverdi aggiustano finalmente il tiro e recuperano con decisione la gara, riportandosi dal -6  (11-5 al 19’) al -3 (13-10 al 27’) per chiudere poi su un più tranquillo 14-13. Nella ripresa, la gara si fa più interessante dal lato agonistico con un Tavarnelle molto più concreto che andrà addirittura in vantaggio di una lunghezza. I bolognesi, comunque, sembrano di nuovo convinti di poter chiudere la partita ed infatti si riporteranno sul + 6  del 23-17 al 17’. Ma il Tavarnelle non ci sta, stringe i denti e pian piano recupera gioco e punteggio: a 2’ dal fischio finale il tabellone indica 26-25 per gli emiliani. Gli ultimi secondi di gioco sono un susseguirsi di emozioni. Tavarnelle potrebbe raggiungere il pareggio, ma alcune sviste arbitrali e anche distrazioni di gioco, dovute sicuramente alla tensione ormai incontrollabile, fanno sì che, nonostante il grande agonismo, la squadra di casa concluda questo confronto vincendo, con un solo goal di scarto: 28-27 il finale.  “Purtoppo è andata male – commenta lo staff tecnico chiantigiano – ma dobbiamo recriminare con noi stessi per come abbiamo affrontato il primo tempo. Poi bella reazione, la squadra è stata presente in campo ma qualche errore banale ci ha messo in difficoltà. Prendiamo di buono la reazione avuta sul -6 e andiamo avanti, con coraggio”. Sabato 12 ottobre alle ore 15,30 difficile e impegnativa nuova trasferta a Sassari dove il gruppo dovrà compattarsi per affrontare una dura battaglia. I sardi, a pari punti in classifica, sono reduci da una vittoria esterna col Poggibonsi (ancora a zero) e vorranno sicuramente fare bella figura fra le mura amiche. La classifica dopo la 5a giornata: Rubiera 10, Ambra 9, Bologna United 8, 2Agosto 8, Cingoli 7, Parma 6, Sassari 5, Tavarnelle 5, Fiorentina e Romagna 4, Camerano 2, Casalgrande, Poggibonsi, Chiaravalle e Nuoro fermi a zero punti.  Gran bel successo domenica scorsa per il 18° MEMORIAL FABIO MATTEUZZI, torneo giovanile Under 15 e Under 17 che ha visto protagoniste otto squadre toscane in quello che è ormai un tradizionale appuntamento a Tavarnelle. Grande partecipazione anche di pubblico, al seguito delle squadre, che ha contribuito a rendere l’evento una bella manifestazione di sport e di amicizia. Si aggiudicano il trofeo in ambedue le categorie le squadre di Tavarnelle, seguite da Ambra, La Torre e Follonica in Under 15 e da Ambra, Scarperia e La Torre in Under 17;  ma la vera essenza di questa iniziativa, è quella di giocare e divertirsi con squadre amiche, in vista dell’imminente inizio dei campionati regionali. Commozione, come sempre, per il ricordo del giovane atleta Fabio Matteuzzi, alla presenza del fratello Paolo, anche lui protagonista del passato dell’Associazione Pallamano Tavarnelle come giocatore, prima e come tecnico della Prima Squadra, poi. Intanto le squadre giovanili, tutte, stanno scaldando i motori per l’avvio dei Campionati Giovanili: esordio previsto il 20 ottobre per Under 15 e Under 17, mentre l’Under 19 partirà il 3 novembre.
P.D'A. 6/10/19

SERIE A2: Pallamano Tavarnelle, prestazione opaca ma un’altra vittoria: 26-24 su Fiorentina Handball
COLLE VAL D’LESA – Altro derby, altra vittoria per la Pallamano Tavarnelle che al Palafrancioli di Colle Val D’Elsa batte la Fiorentina Handball per 26 – 24 (primo tempo 14 – 13 ).
Gara non bella, nella quale entrambe le formazioni hanno giocato con nervosismo sbagliando tantissimo sia in fase offensiva che difensiva.
Tavarnelle rimane sempre sopra nel risultato, con un primo tempo nel quale sembrava aver messo il giusto ritmo in campo ma con gli ospiti che riuscivano sempre a trovare spazi nella non impeccabile difesa tavarnellina di questo sabato.
Negli spogliatoi è stato analizzato lo stato mentale dei ragazzi di casa, apparsi veramente contratti e forse un po’ appagati dalla grande vittoria della settimana precedente.
Nel secondo tempo Tavarnelle non riesce mai a dare la sensazione di poter allungare nel risultato, molte situazioni in pareggio ma i biancoverdi non vanno mai sotto grazie alle ottime parate del portiere Vucci nei momenti di calo.
Ultimi dieci minuti con risultato di 21 pari, i ragazzi di coach Pelacchi piazzano un 3-0 che sancisce definitivamente la supremazia in campo e portano a casa una vittoria molto sofferta.
“Avevo delle brutte sensazioni e purtroppo si sono avverate – afferma il coach di Tavarnelle – In settimana ci siamo rilassati dopo la gara vittoriosa di sabato scorso e contro Fiorentina si sono visti tutti gli aspetti negativi di questo gruppo. Dobbiamo essere più intelligenti e consapevoli anche della nostra forza. Prendiamo di buono la vittoria per lavorare comunque in serenità in vista di due trasferte molto difficili dove sarà complicato fare punti ma ci dobbiamo provare”.
IL TABELLINO: 26-24 (P.T. 14-13)
PALLAMANO TAVARNELLE: Calosi, Casella, Cianchi, Lastrucci, Morettin 10, Pelacchi 1, Pichardo 4, Pierattoni, Provvedi 2, Singh 1, Tramuto 3, Turillazzi, Vanni, Varvarito 5, Vucci Stefano, Vucci Simone. All.: Pelacchi.
FIORENTINA HANDBALL:
Andalo, Biagioni, Bini, Borselli, Carlotti, Cipriani, Detti 6, Fratini Andrea 5, Fratini Alberto 6, Grandi, Ilies, Niero 5, Ostuni, Romei 2. All. Romei
Dal Gazzettino del Chianti


SERIE A2 GIRONE B  3a giornata: TAVARNELLE SI AGGIUDICA IL DERBY TOSCANO
BATTUTA LA POGGIBONSESE DI MALATINO 32-30
Un gran bello spettacolo sabato al “Palafrancioli” di Colle Val d'Elsa per la 3a giornata del Campionato di A2, di fronte ad un pubblico delle grande occasioni: era di scena il “superderby” toscano della Val d'Elsa TAVARNELLE-POGGIBONSI.
Partono fortissimo i chiantigiani di coach Pelacchi, certamente vogliosi di dimostrare una crescita già vista contro l'Ambra dove pareggiarono come ospiti 31-31 dopo una convincente prestazione.
Il Poggibonsi di Vincenzo Malatino soffre e non trova conclusioni facili sbattendo nella robusta 6-0  del Tavarnelle. Chiantigiani sempre in vantaggio, al 15' del primo tempo infliggono un break di 5-0; Poggibonsi costretta a rincorrere affannosamente, ben due time-out ravvicinati chiesti dal tecnico dei rosso-gialli.  Si va al riposo sul 17-11 per i padroni di casa.
Nella ripresa, si invertono le parti: Tavarnelle non trova più gli equilibri visti nel primo tempo in difesa e, anche grazie a qualche errore di troppo in attacco, rimette in gioco un Poggibonsi che sembrava perso.
A 10' minuti dalla fine il tabellone indica un pericoloso 28-26 fino a 4' dalla fine addirittura 30-29.
Finale al cardiopalma: Tavarnelle allunga sul 31-29, ma fallisce il rigore del +2 subendo, come consuetudine, quello che lo riporta sul +1. A 25 secondi dal fischio finale, sul 31-30, time-out di Pelacchi: si riparte con una gestione perfetta della palla in attacco e il goal di Morettin, che sancisce il 32-30 finale, fa esplodere di gioia i tanti tifosi sugli spalti.
Bene ancora il duo Provvedi-Lastrucci in difesa, buon rientro fra i pali di Ciani, sugli scudi in fase offensiva i neo acquisti Pichardo e Morettin (18 realizzazioni in due) ben diretti da capitan Pierattoni, Varvarito puntuale con reti pesanti, come l'ala Giacomo Pelacchi.
“Sono contento per il risultato – commenta il tecnico Pelacchi – avevamo lavorato forte in settimana molto concentrati con l'obiettivo di vincere questo derby e ci siamo riusciti. Primo tempo pressochè perfetto, qualche sbavatura nel secondo: cercheremo di capire i nostri errori. Ora ci godiamo questa vittoria in vista del prossimo incontro, sabato 28, sempre in casa qui a Colle Val d'Elsa, contro la Fiorentina”.
TABELLINO:
TAVARNELLE-POGGIBONSESE: 32-31  (1°T: 17-11)

TAVARNELLE: Calosi, Cianchi, Ciani, Corti, Lastrucci 2, Morettin 8, Pelacchi 5, Pichardo 10, Pierattoni 1, Provvedi, Silei, Singh 1, Tramuto, Varvarito 5, Vucci Stefano, Vucci Simone.
All.: Pelacchi M., Graziosi M.
POGGIBONSESE: Bacciottini 5, Bozzi 4, Bufoli, Cumbo, Del Mastio 5, Draghi, Frank 2, Ganci, Lenzi, Muffini 5, Mugnaini, Riccardi 9, Scaletta, Sulejmani, Vata.
All.: Malatino V.
ARBITRI: Kurti, Maurizzi.
LA CLASSIFICA dopo la 3a giornata:
Rubiera 6, Bologna 6, 2Agosto 5, Ambra 5, Romagna 4, Parma 4, Cingoli 4, Tavarnelle 3, Camerano 2, Fiorentina 2, Sassari 1, Poggibonsi, Casalgrande, Chiaravalle, Nuoro O punti.
P.D'A. 24/9/19


SECONDO COLPO DI MERCATO PER LA PALLAMANO TAVARNELLE: ARRIVA FRANCISCO MORETTIN
            
Dopo Anthony Piccardo, la Pallamano Tavarnelle mette a segno il secondo colpo ottenendo l'ingaggio del giovane italo-argentino Francisco Morettin.
Punta assolutamente sui giovani la società chiantigiana guidata dal presidente Alessandro Pierattoni col suo tecnico Matteo Pelacchi. L'inserimento nella rosa dei bianco-verdi di Morettin (ruolo terzino, classe 1997, 1,84 di altezza, 81 kg) è in perfetta sintonia con il progetto societario: squadra composta totalmente dagli atleti nati e cresciuti nel vivaio con l'inserimento di due-tre pedine esterne a supporto del gruppo.
Pur giovanissimo, Francesco (Keko) Morettin vanta già un curriculum non indifferente. Muove i primi passi a 12 anni nella squadra locale dell'Istituto Grilli; nel 2015-16 esordisce nella massima divisione argentina nel SAG Lomas de Zamara; partecipa alle finali nazionali Under 19 con la squadra della sua società; convocato in diversi stages della nazionale argentina Under 17. Arriva in Italia nel 2016 nelle fila del Benevento per due stagioni consecutive in Serie A1; la scorsa stagione, sempre titolare del Benevento, in A2, fino alle semifinali dei playoff promozione.
Adesso il trasferimento in Toscana per la nuova avventura in A2 in terra chiantigiana.
"Sono molto contento di continuare la mia esperienza in Italia in una società importante come il Tavarnelle - commenta Morettin da Buenos Aires - mi impegnerò al massimo con i miei nuovi compagni per ottenere un buon risultato in campionato".
Soddisfatto il tecnico Pelacchi: "accogliamo con grande entusiasmo questo giovane talentuoso. Lavoreremo insieme per farlo sentire a suo agio come a casa. Sono sicuro che si inserirà benissimo nel nostro contesto".
L'arrivo dall'Argentina è previsto dopo ferragosto.
P.D'A. 29/7/19

A2/M stagione 2019-20: PRIMO ACQUISTO DEL TAVARNELLE
Ha firmato Pichardo Anthony Elisaul

La Pallamano Tavarnelle mette a segno il primo acquisto stagionale, dopo essersi assicurata la partecipazione al campionato di A2 (girone B).
Ha firmato per la squadra chiantigiana in  biancoverde Anthony Pichardo Elisaul classe ’96 nato in Repubblica Domenicana ma di cittadinanza italiana, residente a Poggibonsi, dove ha giocato sempre per la Pallamano Poggibonsese.
“ Sicuramente un buon acquisto”  commenta lo staff tecnico. Coach Pelacchi e il vice Graziosi: “andrà ad aumentare qualità e quantità nel reparto dei terzini. Anthony lo conosciamo da molto; oltre ad essere un bravo ragazzo è sicuramente un atleta di spessore con buone doti offensive.
“La mia esperienza nella pallamano ha inizio nel 2008 – spiega Anthony Picardo -  ho sempre militato nella Poggibonsese,  fino alla scorsa stagione (2018-19) vincendo un campionato di Serie B conquistando la promozione in serie A2, un campionato regionale U16 e un U20 partecipando quindi alle finali nazionali. Sono stato convocato anche per rappresentare l’area centro nel trofeo delle aree per due volte consecutive”.
Cosa ti ha spinto a credere nel progetto Tavarnelle?
“Ho avuto modo di vedere l’ambiente all’interno di questa squadra e ho notato un buon livello e tanta serietà: questi sono buoni propositi per fare bene ed è ciò che cercavo”.
Cosa pensi della società Tavarnelle e come l’hai vista in passato?
“Penso che sia una grande società con un passato molto importante alle spalle. Giocando però per la Poggibonsese in passato la vedevo come la squadra da battere sopratutto nelle stagioni in cui ci giocavamo i campionati”.
Cosa ti aspetti dalla prossima stagione agonistica, ambizioni personali e del gruppo?
“Spero di divertirmi e di svolgere un buon campionato insieme ai miei nuovi compagni, ma la mia ambizione principale è quella di vincere un campionato di serie A2, so che è difficile ma niente è impossibile”.
La società annuncia di svelare presto un'altra sorpresa.








SERIE B: EGO TAVARNELLE BARBERINO BATTE LA SPEZIA, ma che fatica!

Dopo tre belle vittorie con Montecarlo, Prato e Carrara, la gara di ieri con La Spezia, prima giornata di ritorno in questo avvincente campionato di serie B, era determinante per la Ego Tavarnelle Barberino nell'ottica Final Four.
Fin dall'inizio si è vista una squadra contratta ma, nello stesso tempo, vogliosa di dimostrare di essere degna di una posizione di alta classifica.
La tensione era palpabile e il nervosismo ha giocato un ruolo importante.
I primi 10' sono tutti per i padroni di casa che si portano sul 7-3 con gli spezzini che però, dopo un primo time-out, si ricompattano e mettono a segno un parziale di 4-0 riacciuffando il pareggio. I biancoverdi di Mr. Graziosi si inceppano: La Spezia capisce che bisogna spingere e così riesce a mettere in seria difficoltà tutta la difesa avversaria; gli ultimi minuti del primo tempo sono da dimenticare e la Ego incassa sul finale un altro 4-0. Si va negli spogliatoi per l'intervallo sul punteggio di 10-12 per gli ospiti. Nella ripresa la musica cambia di poco e, nonostante il divario tecnico tra le due squadre sia evidente, i chiantigiani continuano a soffrire. Ci vogliono ben 12' per riprendere in mano l'incontro e, tra errori e occasioni buttate al vento, ci mette una pezza un Casella ispirato (ben 13 goal per lui) e finalmente dal 15-15 la Ego si porta al 48' finalmente in vantaggio (18-16). I liguri non ci stanno, la partita non è finita, anzi si fa ruvida e accesa; al 55' si portano sul 20-19, poi sul 21-20. Sul finire è sempre Casella che realizza le ultime due reti e finalmente il fischio finale dell'arbitro sancisce sul 23-20 la vittoria dei tavarnellini, sudata ma comunque meritata.  
“Era importante vincere – commenta Graziosi – per continuare a rimanere tra le prime quattro. Ci ha aiutato l'Olimpic che ha battuto il Grosseto e così ora siamo addirittura terzi in classifica. Meno male che c'è una sosta, così possiamo lavorare tranquilli e riflettere, cercando di capire i nostri errori”.
Il campionato si ferma, infatti per un turno. Alla ripresa, il 10 febbraio, la sfida in trasferta con la capolista Poggibonsi. Sarà un incontro al fulmicotone.
Il Tabellino:
EGO TAVARNELLE BARBERINO-LA SPEZIA: 23-20  (1°T: 10-12).
EGO TAVARNELLE BARBERINO: Vucci Stefano, Vanni, Tramuto, Silei 1, Corti 4, Balestri, Zeri, Vucci Simone, Pierattoni 3, Cianchi 2, Panti, Bartalini, Casella 13, Vononi, Provvedi, Cavuoti.
All.: Graziosi M.
LA SPEZIA: Calzetta, D'Ettore 1, Fedi 2, Mazzi 8, Pallano 1, Vosifov, D'Ettore A., Galano 4, Munno 3, Perotto, Serra 1, Pelli, Raffellin, Radulevic.
All.: Colonnata L.

TUTTE LE PARTITE DELLA 1A GIORNATA DI RITORNO:
OLIMPIC-GROSSETO:    27-26
CARRARA-BASTIA:     25-31
MEDICEA-MONTECARLO:   15-21
EGOTAVARNELLE BARBERINO-LA SPEZIA:  23-20
POGGIBONSI-PRATO.    30-18
LA CLASSIFICA: Poggibonsi 18, Olimpic 17, Ego Tavarnelle Barberino 15, Grosseto 14, Bastia 12, Prato 10, Montecarlo 8, Medicea 3, La Spezia 3, Carrara 0.

LE GIOVANILI:
Domenica ottima per il settore giovanile della EGO Tavarnelle Barberino
In trasferta sul difficile campo di Follonica, Under 17 e Under 19 vincono entrambe dimostrando buon gioco e ottima forma.
L'Under 17 dei fratelli Provvedi con un ottimo secondo tempo mette a distanza gli avversari per poi dilagare con il punteggio finale di 22 - 40 con il quarto posto in classifica confermato.
Più difficile la gara dell'Under 19 dei ragazzi di Mr. Pelacchi ma padronanza assoluta del campo. Buone partenze di attacco e una discreta difesa ha permesso alla EGO di raggiungere anche il +9. Leggero calo a metà secondo tempo ma risultato mai in bilico. Finale 23 a 28 e secondo posto solitario in classifica che conferma il buono stato di forma di questa squadra.
L'Under 15 impatta in un 26 a 26 a Prato che può lasciare l'amaro in bocca per come hanno giocato i  ragazzi in un campo difficile e con qualche assenza di troppo. Ma complimenti comunque a questo gruppo che non molla mai e che si sta lottando ogni partita. Mr. Varvarito si può ritenere soddisfatto del lavoro svolto fino adesso
Vittoria per l'Under 13 di Santinelli a Poggio a Caiano contro Ambra con un rotondo 12 a 35. Risultato mai in bilico e divertimento in campo. Così come si sono divertiti moltissimo i piccolini under 9 alla loro prima uscita ufficiale di questo 2019. Accompagnati da Mr. Silei i nostri bambini hanno svolto due partite a Borgo San Lorenzo giocando forse con squadre più preparate ma con un sorriso in campo e una voglia matta di stare insieme giocando a una pallamano che diverte e fa divertire il pubblico presente.
P. d'A. 28/01/19

 
Torna ai contenuti | Torna al menu